“Se i fatti sono questo Siri si deve dimettere dal governo. Va bene aspettare il terzo grado di giudizio, ma c’è una questione morale e se c’è un sottosegretario coinvolto in un’indagine così grave non è più una questione tecnico-giuridica ma morale e politica. Non so se Salvini concorda con questa mia linea intransigente, ma il mio dovere e tutelare il governo. Credo che anche a Salvini convenga tutelare l’immagine della Lega“. Così il ministro dello Sviluppo economico e del lavoro e leader del Movimento 5 stelle, Luigi Di Maio, a margine dell’Assemblea dei presidenti delle Camere di commercio italiane, in merito alle notizie sull’indagine che vede coinvolto il sottosegretario Armando Siri. “Poi auguro al sottosegretario Siri di essere innocente e siamo pronti a riaccoglierlo al governo”, ha aggiunto Di Maio.