Il caso Prati tiene banco ormai da giorni e la storia si fa sempre più complessa. “Sono rimasto esterrefatto, è un qualcosa di scioccante. Io ai tempi ero innamoratissimo di Pamela, volevo sposarla e avere un figlio”: con queste parole ha commentato la vicenda Max Bertolani, ex di Uomini e Donne ed ex concorrente de L’isola dei famosi del 2012 che ha avuto una lunga relazione con Pamela Prati.

“Non ci siamo sposati perché evidentemente era una cosa che volevo solo io – ha continuato Bertolani, ospite di Storie Italiane nel salotto di Eleonora Daniele – Ho vissuto una grande storia d’amore, ci sono rimasto male perché avevo in mente un altro film con lei, secondo me sarebbe stata una madre fantastica, aveva raggiunto il top nello spettacolo e forse l’esperienza di madre sarebbe stata la ciliegina sulla torta”. “Eravamo un qualcosa di unico, meraviglioso, un amore bellissimo e vero. Lei è molto fragile come persona, forse ci sono persone vicine che non la stanno supportando in maniera giusta. Lei è una persona buona, ha fatto degli errori ingenui per ascoltare altre persone che le facevano mille moine”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Pamela Prati, una testimone a Oggi: “Mi sono innamorata di Mark Caltagirone ma quando chiedevo di incontrarlo…”

prev
Articolo Successivo

Ecco come Discovery si pone al centro della scena per quanto riguarda la “tv non lineare” al fianco di colossi come Netflix e Sky

next