Il violento incendio, forse sprigionatosi dalle impalcature legate agli interventi di restauro in corso, ha distrutto la cattedrale di Notre Dame a Parigi. Le fiamme, sviluppatesi velocemente, hanno provocato prima il crollo della parte superiore della guglia e poi del tetto della chiesa, che è completamente collassato. Il presidente Emmanuel Macron ha rinviato l’intervento in tv in cui avrebbe dovuto annunciare le attese riforme e si è recato sul posto. “Notre-Dame di Parigi in preda alle fiamme. Emozione di tutta una nazione. Pensiero per tutti i cattolici e per tutti i francesi. Come tutti i nostri compatrioti, stasera sono triste di veder bruciare questa parte di noi”, il tweet di Macron

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Incendio a Notre-Dame, Macron: “Triste, brucia una parte di noi”. Conte: “Un colpo al cuore”. L’Unesco: “Profonda emozione”

prev
Articolo Successivo

Notre-Dame, ecco perché non sono stati usati i Canadair per spegnere le fiamme

next