“Ci impegneremo per individuare una persona al di sopra di qualsiasi sospetto. Il sospetto, ora, è evidentemente politico”. A dirlo, riferendosi al Garante per la privacy, è il vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio, a margine di Sum, l’evento organizzato da Davide Casaleggio. La figura del Garante, oggi, è ricoperta dall’ex capogruppo al Senato del Pd, Antonello Soro.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Festival Perugia, Travaglio: “Tria? Per grandi giornali lui è Immacolata Concezione e conflitto interessi è buono e giusto”

next
Articolo Successivo

Torre Maura, sfilata antifascista ma senza sinistra. Fiano: “Faccio autocritica, il Pd non è presente qui in veste ufficiale”

next