Il fondatore di Amazon Jeff Bezos ha segnato un nuovo record con l’assegno che ha staccato a quella che è ormai la sua ex moglie, Mackenzie, che ora è la quarta donna più ricca del mondo. Il loro è il divorzio più costoso della storia: lei ha concesso al marito tutti i suoi interessi nel Washington Post e in Blue Origin, oltre al 75% delle azioni che erano condivise dalla coppia in Amazon, ma si è tenuta il restante 25% dei titoli, ovvero il 4% di Amazon: una quota che vale 36 miliardi di dollari.

“Sono grata di aver finito la procedura del divorzio con Jeff. Con questo i miei 25 anni di matrimonio con lui si sono dissolti, ora si dovrà guardare avanti e continuare come co-genitori e amici”, ha spiegato la MacKenzie al Mirror. “Sono lieta inoltre di continuare a dare il mio contributo al Washington Post e alla Blue Origin. Inoltre ha deciso di dividere con me il suo 75% delle azioni di Amazon. Sono contenta del mio passato ed eccitata nel poter vivere un prosperoso futuro”.

Jeff Bezos e MacKenzie erano sposati da 25 anni e a mettere in crisi il loro matrimonio erano state le voci di un possibile tradimento del marito con la conduttrice di Fox Lauren Sanchez, pubblicate da alcuni giornali americani con tanto di foto che provavano la loro relazione. A gennaio era arrivato l’annuncio della separazione.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Successivo

Olviero Toscani senza freni: “Abbiamo un governo di co****i, non sanno fare niente”

next