Scaricare illegalmente serie TV o usare servizi di streaming illeciti può comportare effetti collaterali che vanno al di là di possibili sanzioni o denunce. L’azienda specializzata in sicurezza Kaspersky Lab. ha infatti scoperto che i criminali informatici utilizzano popolari serie TV per diffondere software malevoli.

In particolare, gli hacker sfruttano gli episodi di alcune delle serie più famose per mettere in atto i loro piani criminali. Si parla di titoli quali Game of Thrones, The Walking Dead e Arrow, ma non mancano classici come il Doctor Who, Grey’s Anatomy, House of Cards, The Big Bang Theory, eccetera.

Il punto di partenza è che, nonostante le molte azioni che hanno portato alla chiusura di servizi fuorilegge, l’uso dei cosiddetti torrent illegali è in aumento. Non è una novità il fatto che siano ricettacoli di virus. La novità è che se una volta gli utenti cercavano film hollywoodiani e software, ora si cercano le serie TV, e gli hacker l’hanno capito. I ricercatori di Kaspersky Lab hanno analizzato in modo approfondito i file illegali diffusi fra il 2017 e il 2018. Hanno scoperto che, considerando il totale dei contenuti piratati infetti, quelli di “Game of Thrones” nel 2018 rappresentavano il 17%, con un numero di utenti “contagiati” pari a 20.934. In classifica seguono gli episodi di “The Walking Dead” (con 18.794 utenti colpiti), e “Arrow” (con un numero pari a 12.163).

“È ormai chiaro come i cybercriminali impegnati nella distribuzione di malware sfruttino le serie TV più ricercate sui siti web pirata: di solito si tratta di programmi che hanno ricevuto ampia promozione pubblicitaria. Gli episodi che attraggono il maggior numero di telespettatori (di solito il primo e l’ultimo di una stagione), sono quelli più a rischio. In sostanza, il pubblico paga a caro prezzo la dedizione e l’impazienza. Dato che sta per andare in onda su Sky la stagione finale di “Game of Thrones”, i ricercatori di Kaspersky esortano a non scaricare illegalmente i nuovi episodi, perché è prevedibile un’impennata nella quantità di malware che saranno veicolati.

Ovviamente il consiglio principe è quello di utilizzare solo servizi legittimi e con una reputazione comprovata. Bisogna poi prestare sempre attenzione all’estensione dei file scaricati: anche in caso di download di episodi di una serie TV da una fonte che sembra affidabile e legittima, il file dovrebbe avere sempre un’estensione di tipo .avi, .mkv, .mp4 o altre, sicuramente non .exe.

Gli esperti consigliano inoltre di verificare attentamente l’autenticità dei siti web. È fondamentale non accedere a pagine online che promettono la visione di serie TV, finché non si è sicuri della loro legittimità. Nell’indirizzo web deve sempre esserci la dicitura “https”, ed è meglio sincerarsi una volta in più che il sito sia quello giusto, non un indirizzo sosia. Bando poi ai clic su link apparentemente sospetti: la visione in anticipo della puntata conclusiva di una serie TV ha alta probabilità di essere truffaldina!