Ha perseguitato per due anni il nuotatore olimpico Alex Di Giorgio minacciandolo di “dire a tutti che sei gay“. Per questo il fashion blogger ex tronista di Uomini e Donne Ivano Marino è stato condannato a un anno e due mesi di carcere per stalking, diffamazione e sostituzione di persona. I fatti a lui contestati risalgono agli anni 2013 e 2014, quando Marino, dopo aver frequentato per un breve periodo l’atleta, ha iniziato a minacciarlo di rivelare nell’ambiente sportivo la sua omosessualità, tempestandolo di telefonate e arrivando addirittura a pedinarlo. Come riferisce Il Messaggero, in una udienza blindata a raccontare le pressioni subite dal nuotatore era stato chiamato dalla procura anche il cantante Marco Carta. “E’ vero, voleva far circolare quella voce”, aveva confermato l’artista sardo.

“Mi sono deciso a denunciare perché non ce la facevo più“, ha raccontato Di Giorgio in aula. “Inviava messaggi a me, ma anche a conoscenti. Ha creato anche dei profili fake a mio nome e con mie foto”, ha aggiunto. È emerso che il tronista aveva creato dei falsi profili social a nome del nuotatore ma sono stati i numerosi messaggi che inviava su Whatsapp ad inchiodarlo: “Vogliono che tutti sappiano”, gli scriveva Marino minacciandolo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pino Insegno: “Ho iniziato con i film porno, ho finto più orgasmi io di centomila donne messe insieme”

next