Ha perseguitato per due anni il nuotatore olimpico Alex Di Giorgio minacciandolo di “dire a tutti che sei gay“. Per questo il fashion blogger ex tronista di Uomini e Donne Ivano Marino è stato condannato a un anno e due mesi di carcere per stalking, diffamazione e sostituzione di persona. I fatti a lui contestati risalgono agli anni 2013 e 2014, quando Marino, dopo aver frequentato per un breve periodo l’atleta, ha iniziato a minacciarlo di rivelare nell’ambiente sportivo la sua omosessualità, tempestandolo di telefonate e arrivando addirittura a pedinarlo. Come riferisce Il Messaggero, in una udienza blindata a raccontare le pressioni subite dal nuotatore era stato chiamato dalla procura anche il cantante Marco Carta. “E’ vero, voleva far circolare quella voce”, aveva confermato l’artista sardo.

“Mi sono deciso a denunciare perché non ce la facevo più“, ha raccontato Di Giorgio in aula. “Inviava messaggi a me, ma anche a conoscenti. Ha creato anche dei profili fake a mio nome e con mie foto”, ha aggiunto. È emerso che il tronista aveva creato dei falsi profili social a nome del nuotatore ma sono stati i numerosi messaggi che inviava su Whatsapp ad inchiodarlo: “Vogliono che tutti sappiano”, gli scriveva Marino minacciandolo.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pino Insegno: “Ho iniziato con i film porno, ho finto più orgasmi io di centomila donne messe insieme”

next