La Nasa è stata costretta a cancellare all’ultimo la prima storica passeggiata spaziale di sole donne perché non ci sono tute della taglia giusta. La “spacewalk” era prevista per venerdì 29 marzo: le astronaute Anne McClain e Christina Koch avrebbero dovuto lasciare la Stazione spaziale internazionale per circa sette ore, in una missione supportata da terra da un’altra donna, Kristen Facciol. Purtroppo però l’Agenzia Spaziale statunitense non aveva più tute adatte a loro: McClain e Koch avrebbero bisogno di una “medium” per la parte superiore del corpo, ma al momento è disponibile solo una tuta con tali caratteristiche. La indosserà Koch, che entrerà in azione con il collega Nick Hague. Così, i responsabili della missione della Stazione spaziale “hanno deciso di riassegnare i compiti, a causa, in parte, della disponibilità delle tute spaziali sulla stazione”, come spiega la Nasa.  Sui social si è scatenata l’ironia e c’è chi si chiede come sia possibile che la Nasa non abbia abbastanza tute adatte alle donne.

In realtà, spiega il sito sciencealert.com, le tute spaziali non hanno versioni maschili e femminili, ma consistono in una collezione di parti miste (busto, braccia, gambe, guanti), disponibili in diverse taglie, per garantire la giusta vestibilità per ogni astronauta.

Quella di venerdì sarà la seconda di una serie di tre passeggiate spaziali che la Nasa ha pianificato finora per l’Expedition 59. Il 22 marzo, McClain e Hague avevano trascorso circa 7 ore fuori dal laboratorio orbitante per sostituire le vecchie batterie dei pannelli solari della stazione. La seconda passeggiata avrà lo stesso obiettivo, ovvero sostituire altre batterie. McClain durante la sua prima passeggiata nello spazio si è resa conto di aver indossato una tuta della taglia sbagliata e, in particolare “si è accorta che il busto adatto a lei è di taglia media” hanno detto i funzionari della Nasa. Perché solo un busto di medie dimensioni può essere preparato entro venerdì 29 marzo, lo indosserà Koch che già si è allenato con questa taglia. L’equipaggio infatti passa molto tempo a fare tutti i controlli e si prepara per la passeggiata nei giorni precedenti. McClain ora è stata assegnata in via provvisoria alla terza passeggiata prevista lunedì 8 aprile con l’astronauta dell’Agenzia spaziale canadese David Saint-Jacques