Entrando in Senato (poco prima che Di Maio annunciasse l’espulsione dal M5s) il ministro penstatstellato Riccardo Fraccaro commenta così l’arresto di Marcello De Vito: “Un arresto molto pesante, un fatto molto grave. Adesso verifichiamo il tutto”. Un arresto per presunte tangenti e corruzione rappresenta la perdita della ‘verginità’ per il M5s? “No – risponde il ministro Fraccaro – è come si risponde che determina la correttezza di un movimento come il nostro”. Gianluigi Paragone senatore M5S, ieri molto duro nei confronti dell’indagine che riguarda il neo segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti, sui fatti di oggi, afferma: “Gravissimo questo arresto, De Vito si deve dimettere e se ne deve andare perché con questa accusa non può rimanere nel movimento, ora zero tentennamenti ed opacità, altrimenti la nostra credibilità viene meno”. Ma Paragone esclude che l’arresto eccellente di oggi coinvolgo anche la guida della città di Roma: “La Raggi deve rimanere al suo posto”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

I nuovi Re di Roma

di Il Fatto Quotidiano 6.50€ Acquista
Articolo Precedente

Diciotti, il Senato vota sul processo a Salvini. Il ministro in Aula: prenderà la parola, risultato alle 13

next
Articolo Successivo

Roma, quando Marcello De Vito diceva: “Colpire la corruzione con cui i partiti hanno campato per anni”

next