Entrando in Senato (poco prima che Di Maio annunciasse l’espulsione dal M5s) il ministro penstatstellato Riccardo Fraccaro commenta così l’arresto di Marcello De Vito: “Un arresto molto pesante, un fatto molto grave. Adesso verifichiamo il tutto”. Un arresto per presunte tangenti e corruzione rappresenta la perdita della ‘verginità’ per il M5s? “No – risponde il ministro Fraccaro – è come si risponde che determina la correttezza di un movimento come il nostro”. Gianluigi Paragone senatore M5S, ieri molto duro nei confronti dell’indagine che riguarda il neo segretario del Partito Democratico Nicola Zingaretti, sui fatti di oggi, afferma: “Gravissimo questo arresto, De Vito si deve dimettere e se ne deve andare perché con questa accusa non può rimanere nel movimento, ora zero tentennamenti ed opacità, altrimenti la nostra credibilità viene meno”. Ma Paragone esclude che l’arresto eccellente di oggi coinvolgo anche la guida della città di Roma: “La Raggi deve rimanere al suo posto”

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Sei arrivato fin qui

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it e pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi però aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Diventa Sostenitore
Articolo Precedente

Diciotti, il Senato vota sul processo a Salvini. Il ministro in Aula: prenderà la parola, risultato alle 13

prev
Articolo Successivo

Roma, quando Marcello De Vito diceva: “Colpire la corruzione con cui i partiti hanno campato per anni”

next