Il gossip non passa certo inosservato: aria di crisi tra Kate Middleton e il Principe William. Un retroscena piccante che arriva direttamente dal Daily Mail, il tabloid brittanico molto infromato sulle vicende della famiglia reale, pur non parlando di corna, fa sapere che a creare tensioni nella coppia sarebbe una donna non più misteriosa. Si tratta di Rose Hanbury, ex modella trentacinquenne, appartenente all’alta borghesia britannica, sposata dal 2009 con il marchese di Cholmondeley, molto più grande di lei, da cui ha avuto tre figli.

Non sono chiari i motivi della presunta competizione in atto“, fa sapere il giornale inglese che aggiunge che la Hanbury sarebbe ufficialmente una amica di Kate o più in generale della coppia, per di più ex vicina di casa nel Norflok, a ridosso di Sandringham, dove avevano vissuto tempo fa. La duchessa di Cambridge, futura Regina, non vedrebbe di buon occhio il rapporto tra la bella Hanbury e suo marito, le due erano diventate amiche con il passare degli anni ma ora nutrirebbe dubbi nei suoi confronti, tanto da accendere una vera e propria rivalità.

La Middleton non sopporterebbe la sua presenza ma, in generale, non vorrebbe vedere altre donne girare intorno al Principe William. “A una prima lettura questa diffidenza di Kate appare quantomeno bizzarra, ma c’è, esiste”, avrebbe aggiunto un aristocratico ben informato. La notizia ha iniziato a circolare dopo che la duchessa era stata vista da sola al Portrait Gala della National Portrait Gallery dove, oltre a Kate, hanno presenziato i Beckham e Naomi Campbell. Un crisi “reale” in tutti i sensi? Per ora solo un gossip me nelle prossime settimane i tabloid inglesi sveleranno nuovi dettagli, dopo mesi di attacchi e critiche alla cognata Meghan Markle questa volta è il suo turno. Come reagiranno Kate e William?

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Reazione a Catena, Gabriele Corsi e Claudio Lippi chiedono “voti” sui social per condurlo. Liorni invece si sfila con grande classe: “Non parlo di quel programma con l’azienda”

prev
Articolo Successivo

Amici 2019, svelato il mistero Alessando Casillo

next