Un uomo ha tirato fuori con la forza da una Mercedes una donna di 51 anni per rubarle l’auto. Poi, dopo averla scaraventata a terra l’ha investita uccidendola. È tutto avvenuto a Noventa Vicentina (Vicenza) intorno alle 13. Il rapinatore è riuscito a fuggire su un altra auto guidata da un complice. Sul posto sono intervenuti i carabinieri.

Oltre alla Mercedes i malviventi avevano come obiettivo il denaro che la donna uccisa aveva mentre stava facendo alcune operazioni in vari uffici postali della zona. L’ultima tappa era stata quella di Lonigo. Secondo quanto si è appreso, la vittima si era poi fermata nei pressi di un ufficio postale a Noventa Vicentina e aveva fatto scendere la nipote. In quel frangente, un bandito ha aperto la portiera. L’uomo ha tirato quindi fuori con la forza la donna e si è messo alla guida. Per evitare che il bandito si allontanasse con l’auto, la vittima si è aggrappata alla portiera ma è stata travolta e uccisa. Il malvivente è quindi fuggito, andando però a sbattere dopo 200 metri contro un palo. A quel punto ha abbandonato la Mercedes ed è salito su una Panda guidata dal complice che lo seguiva, facendo perdere le tracce.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Reggio Calabria, donna ridotta in schiavitù per oltre vent’anni: due arresti

next
Articolo Successivo

Palermo, padre e figlio uccisi in un agguato nel quartiere Zen dopo la festa per i 19 anni

next