Perseguitata dagli haters. Meghan Markle è finita ancora una volta nel mirino dei troll che tentavano di rovinarla a colpi di tweet con scritto “vai a casa” accompagnati dall’icona a forma di banana. Insulti a sfondo razziale, molto pesanti, insieme a illazioni e calunnie ingannevoli, tanto da richiedere l’intervento dei servizi segreti britannici per porre fine a quella che era diventata una vera e propria tempesta di tweet inviati da una ventina di account. Buckingham Palace ha pubblicato un documento con un nuovo codice di comportamento per vietare offese razziste e incitamento all’odio nei profili reali: no ai post che contengono  “spam, che siano diffamatori, ingannevoli, osceni, offensivi, minacciosi, che promuovano esplicito materiale sessuale o violento o discriminazione sulla base di razza, sesso, religione, nazionalità, disabilità, orientamento sessuale o età”.

 

 

 

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Luke Perry aveva fatto testamento nel 2015. E aveva anche lasciato detto ai suoi familiari come comportarsi se si fosse trovato in gravi condizioni

next
Articolo Successivo

Brando Bertrand, ecco chi è il modello che offre il succhino in una nota pubblicità

next