Nelle scorse ore sulla pagina facebook “Giulio e l’Agenesia del Braccio” è stato pubblicato un video che documenta i primi secondi di utilizzo della nuova protesi Mio-elettrica da parte del piccolo Giulio, appena tre anni, nato senza una parte del braccio destro. “Il momento nel quale Giulio capisce che da solo può aprire e chiudere la mano è davvero emozionante – scrive la mamma di Giulio nel post che accompagna il video -. Sia io che il tecnico ortopedico restiamo sorpresi dalla reazione del piccolo! Per molti può essere un semplice movimento meccanico, ma per chi non ha la mano è un miracolo

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Donazioni di organi, le donne italiane sono le più generose d’Europa

next
Articolo Successivo

Medjugorje, il Papa chiede controlli medici per i ‘miracolati’ come a Lourdes. Ma resta scettico

next