“Non ho mai detto che se non vinco me ne vado, io sono fatto di un’altra pasta. Io ho detto che se prevale, democraticamente, una linea che porta all’accordo con M5s, io tolgo il disturbo. Io voglio andare avanti, non sono disponibile a tornare indietro per far rientrare quelli che hanno distrutto il Pd“. Lo ha detto Roberto Giachetti alla manifestazione di chiusura della campagna per le primarie del Pd

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Verona, il Congresso mondiale famiglie ha patrocinio della Presidenza Consiglio. Buffagni (M5s): “Non nel mio nome”

next
Articolo Successivo

Europee, l’Italia è allineata sul sovranismo. Ai federalisti resta un’ultima speranza

next