Vent’anni dopo la prima messa in onda, il commissario Montalbano è tornato lunedì sera su Rai 1 con un nuovo episodio, “L’altro capo del filo“, tratto da un romanzo del 2016 di Andrea Camilleri. Come sempre, ha fatto registrare un record di ascolti con 11,1 milioni di telespettatori e il 44,9% di share ma, neanche il tempo di placare le polemiche legate al Festival di Sanremo che i social già catalizzavano la loro attenzione sul personaggio interpretato da Luca Zingaretti. Sì perchè questa prima puntata inedita si è aperta con una lunga sequenza dedicata ai salvataggi di migranti e alla compassione della squadra di poliziotti guidati dal commissario Salvo.

È un attimo e si accende la polemica sui social con un botta e risposta, su Twitter, tra chi vede in questa fiction una provocazione al governo e chi difende a spada tratta Montalbano; tra chi protesta per un racconto televisivo che sembra voler attaccare le politiche contro gli sbarchi e chi ci tiene a puntualizzare che questo racconto è stato scritto tre anni fa, ben prima dello stop agli sbarchi imposto dal vicepremier Matteo Salvini. E proprio il ministro dell’Interno è intervenuto nella polemica, pubblicando su Twitter una sua foto sorridente con alle spalle il televisore che trasmette la puntata di Montalbano e “io adoro Montalbano” come didascalia.

I fedelissimi di Camilleri-Montalbano hanno tenuto però a ricordare come già anche quel primo episodio del 1999, “Il ladro di merendine“, parlasse di sbarchi e cadaveri spiaggiati a Vigata: proprio la scena in cui Zingaretti/Montalbano si butta in acqua a recuperare il corpo di un giovane migrante senza vita portandolo a riva sulle spalle ha scatenato le critiche più accese. “#Montalbano va bene che Camilleri e ‘ un compagno ma fare una puntata sui clandestini no! Spero che qualcosa accada ai vertici Rai perché questa puntata é una provocazione bella e buona!“, scrive infatti qualcuno. E poi ancora: “Anche #Montalbano #Rai propaganda pro #clandestini! Chiudo! Ormai come qualsiasi programma #Rai ! Tra poco trasformeranno lo Zecchino d’oro nel barcone…d’oro !”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sanremo 2019, Shade contro Domenica In: “Esibizione con due ore di ritardo, hanno sbagliato il mio nome e hanno fatto solo gossip”

prev
Articolo Successivo

Mia Martini e la sua grande storia d’amore: il fotografo Andrea del film era in realtà Ivano Fossati

next