Il 62 per cento degli italiani non manderebbe Matteo Salvini a processo per il caso Diciotti. Così hanno risposto gli intervistati da Emg Acqua alla domanda su come voterebbe sull’autorizzazione a procedere per il ministro dell’Interno, su cui è dovrà decidere la Giunta per le Immunità del Senato che ieri ha ricevuto la memoria del vicepremier leghista, accogliendo anche quelle di a Giuseppe ConteLuigi Di Maio e Danilo Toninelli. Per il sondaggio presentato ad Agorà su Rai3, solo il 31% degli italiani farebbe giudicare Salvini da un tribunale. Un rilevazione che certifica la presa del ministro dell’Interno sull’elettorato, confermata anche dalla convinzione del 61% degli intervisti che alla fine il Tav si farà, così come nelle intenzioni di voto: la Lega resta primo partito al 30,1%, il M5s arretra leggermente al 25,1 per cento. Il Partito democratico recupera mezzo punto percentuale (18,7%), ma la doccia fredda arriva dal 64 per cento dei suoi elettori che al momento hanno deciso di non andare a votare alle primarie.

Il sondaggio di Emg Acqua per Agorà stima in totale l’area di Governo al 55,2%, in calo di 0,9 punti rispetto a una settimana fa. Se si votasse oggi la Lega sarebbe sempre in testa (ma cala dello 0,2% rispetto a 7 giorni fa). In risalita opposizioni di centrodestra: Forza Italia 9,7% (+0,5% rispetto a settimana scorsa), Fratelli d’Italia 4,5% stabile come Noi con l’Italia 0,8%.

Il Pd raggiungerebbe, invece, il 18,7% delle preferenze, percentuale pari a quella raggiunta durante le ultime elezioni e in risalita dello 0,5% rispetto alla settimana scorsa. Stabili le opposizioni di centrosinistra: Più Europa-CD con Bonino al 3%. Altri partiti fra cui Mdp, Si, Verdi raggiungono il 4% (-0,3%). Potere al popolo è al 2 per cento.

Per quanto riguarda le primarie Pd, il sondaggio di Emg Acqua conferma Nicola Zingaretti in vantaggio con il 55%, contro il 37% di Maurizio Martina. Mentre Roberto Giachetti raccoglie appena l’8% delle preferenze tra chi è intenzionata ad andare a votare. Ed è proprio qui il problema: solo uno su cinque fra gli elettori Pd è intenzionato a partecipare alla scelta del prossimo segretario democratico.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Taglio parlamentari, Malan (FI) al governo: “Vedo che Goebbels fa ancora proseliti”. La Russa: “Strada ancora lunga”

next
Articolo Successivo

Diciotti: i documenti di Conte, Di Maio e Toninelli sono armi di distrazione di massa

next