È il 29 dicembre e il governo M5s-Lega sta per incassare la fiducia dalla Camera alla legge di Bilancio. Prima del voto, prende la parola la deputata pentastellata Teresa Manzo per la dichiarazione di voto del suo gruppo parlamentare. Ma il suo intervento, che tra pause e richiami del presidente Roberto Fico ai banchi dell’opposizione è durato meno di dieci minuti, è condito di congiuntivi sbagliati, errori grammaticali e parole fuori posto. Il video sta facendo discutere ora, a distanza di quasi un mese, perché bersaglio dell’ironia di Geppi Cucciari e Giorgio Lauro, conduttori di Un giorno da pecora su Radio1.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Sea Watch, Carfagna (FI): “Prendersela con il più piccolo del cortile è da vigliacchi. Uno Stato forte non lo fa”

next
Articolo Successivo

Diciotti, Matteo Renzi: “Voterò a favore dell’autorizzazione a procedere”. Se il Pd lo segue Salvini rischia il processo

next