È il 29 dicembre e il governo M5s-Lega sta per incassare la fiducia dalla Camera alla legge di Bilancio. Prima del voto, prende la parola la deputata pentastellata Teresa Manzo per la dichiarazione di voto del suo gruppo parlamentare. Ma il suo intervento, che tra pause e richiami del presidente Roberto Fico ai banchi dell’opposizione è durato meno di dieci minuti, è condito di congiuntivi sbagliati, errori grammaticali e parole fuori posto. Il video sta facendo discutere ora, a distanza di quasi un mese, perché bersaglio dell’ironia di Geppi Cucciari e Giorgio Lauro, conduttori di Un giorno da pecora su Radio1.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Sea Watch, Carfagna (FI): “Prendersela con il più piccolo del cortile è da vigliacchi. Uno Stato forte non lo fa”

prev
Articolo Successivo

Diciotti, Matteo Renzi: “Voterò a favore dell’autorizzazione a procedere”. Se il Pd lo segue Salvini rischia il processo

next