“Il differimento del reddito di cittadinanza alla settimana prossimo è dovuto al fatto che è un provvedimento molto complesso, ci stiamo lavorando da mesi e vogliamo farlo bene. Stiamo prevedendo un sistema integrato e stiamo acquisendo il parere della ragioneria, ma cio’ non significa che ci sia alcun problema. Quello che interessa e’ la pubblicazione in gazzetta ufficiale”. Lo ha detto il premier, Giuseppe Conte a margine degli Stati Generali dei consulenti del lavoro. In precedenza Conte dal palco, su quota100 annuncia: ”Non anticipo dati ma posso dire che Eni, e non è la sola, mi ha anticipato che nel 2019 per un lavoratore che esce ne saranno occupati due o tre”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Trivelle, Conte: “Nel governo c’è una sensibilità comune a rivedere le autorizzazioni”

next
Articolo Successivo

Renzi contro Taverna e M5S: “Vi vedo nervosi. Con la vostra cialtronaggine rendete ridicolo il nostro paese”

next