“Il movimento 5 Stelle ci fa schifo perché ha raccontato palle per anni. Hanno sacrificato tante opere come il Tap e il Terzo Valico sull’altare del patto di governo”.  A una settimana di distanza dalla pubblicazione dell’analisi costi benefici che ha dato il via libera al Terzo Valico, gli attivisti del movimento contrario alla grande opera che dovrebbe collegare Genova e Milano puntano il dito contro il partito pentastellato e contro la decisione del ministro alle Infrastrutture, Danilo Toninelli, e del governo: “Ci saremmo aspettati che un’analisi seria considerasse il problema dell’amianto che invece non è citato all’interno dell’analisi costi benefici” spiega l’ingegnere Francesco De Milato che in una conferenza stampa ha evidenziato alcune criticità dello studio presentato dal Ministero. “Hanno sbagliato i punti di partenza e di arrivo per calcolare i tempi di percorrenza della linea aumentando del 50% i benefici della linea grazie solamente ad un errore di calcolo”.