Il ministro per i Rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro ha preannunciato in Aula la richiesta di porre la fiducia sul ddl anticorruzione, come previsto dal nuovo regolamento di Palazzo Madama. La presidente del Senato Elisabetta Casellati ha sospeso l’assemblea. La dichiarazione del ministro è stata coperta dalle urla e dalle contestazioni delle opposizioni e qualcuno ha urlato “vergogna” all’indirizzo del governo.

“Il governo sottopone alla presidenza – ha annunciato il ministro – ai sensi dell’articolo 161 comma 3 ter del regolamento del Senato, l’emendamento interamente sostitutivo degli articoli del disegno di legge” sull’anticorruzione. Una volta “acquisita l’autorizzazione del Consiglio dei ministri, intende porre la questione di fiducia”.