Il ministro per i Rapporti con il Parlamento Riccardo Fraccaro ha preannunciato in Aula la richiesta di porre la fiducia sul ddl anticorruzione, come previsto dal nuovo regolamento di Palazzo Madama. La presidente del Senato Elisabetta Casellati ha sospeso l’assemblea. La dichiarazione del ministro è stata coperta dalle urla e dalle contestazioni delle opposizioni e qualcuno ha urlato “vergogna” all’indirizzo del governo.

“Il governo sottopone alla presidenza – ha annunciato il ministro – ai sensi dell’articolo 161 comma 3 ter del regolamento del Senato, l’emendamento interamente sostitutivo degli articoli del disegno di legge” sull’anticorruzione. Una volta “acquisita l’autorizzazione del Consiglio dei ministri, intende porre la questione di fiducia”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Pd, in Sicilia è caos: Farone unico candidato. Piccione si ritira: “Per lui voti da Fi”. Le primarie verso l’annullamento

prev
Articolo Successivo

Ddl Anticorruzione, ingorgo lavori in Aula e rischi sui voti segreti: posta la fiducia al Senato. Opposizioni contro Fraccaro

next