Il numero uno di Tenaris, Paolo Rocca, è stato formalmente incriminato in Argentina per un caso di corruzione legato a presunti pagamenti effettuati dal gruppo Techint nel 2008 a funzionari del governo argentino. Lo ha confermato una nota della società, secondo cui il giudice del Tribunale di prima istanza ha preso la decisione preliminare di includere il presidente e amministratore delegato di Tenaris nel procedimento istruttorio. Il cda della società dei tubi d’acciaio, spiega il comunicato, “ha monitorato la situazione consultando i propri consulenti legali” sull’inchiesta nota come ‘caso Notebooks’ e ha deciso di dare mandato a Rocca di “continuare ad assolvere le proprie responsabilità con il pieno supporto del Consiglio“. Il titolo Tenaris ha perso il 7% a Piazza Affari.

Martedì, riferisce la stampa locale argentina, il giudice Claudio Bonadio ha incriminato Rocca come membro dell’associazione illecita ritenuta diretta dalla ex presidente Cristina Kirchner e finalizzata alla raccolta di fondi illegali. E ha congelato 4 miliardi di pesos di attivi. Secondo il magistrato, il pagamento di tangenti da parte di Techint serviva a risolvere la situazione di Sidor in Venezuela: la società era stata nazionalizzata da Hugo Chavez e il gruppo dei Rocca attendeva un compenso da 2 miliardi di dollari.

Nella stessa inchiesta era stato coinvolto Marcelo Mindlin, proprietario di Pampa Energía e dell’ex Iecsa, una società appartenente a Angelo Calcaterra, cugino del presidente Mauricio Macri, ma secondo il giudice non c’era evidenza dei fatti. “Nella risoluzione di 127 pagine – scrive il giornale argentino Clarín – il giudice ha anche deciso di estendere l’accusa contro l’ex ministro della Pianificazione, Julio De Vido e il suo vice, Roberto Baratta” il cui ex-autista ora pentito, Oscar Centeno, sarebbe l’autore delle memorie che hanno permesso l’avvio delle indagini.

Sostieni ilfattoquotidiano.it ABBIAMO DAVVERO BISOGNO
DEL TUO AIUTO.

Per noi gli unici padroni sono i lettori.
Ma chi ci segue deve contribuire perché noi, come tutti, non lavoriamo gratis. Diventa anche tu Sostenitore. CLICCA QUI
Grazie Peter Gomez

Sostieni adesso Pagamenti disponibili

MANI PULITE 25 ANNI DOPO

di Gianni Barbacetto ,Marco Travaglio ,Peter Gomez 12€ Acquista
Articolo Precedente

Amazon ottiene la licenza per svolgere il servizio di corriere postale in Italia

next
Articolo Successivo

Tassa rifiuti, quanto pagano gli italiani: enormi differenze Nord-Sud. E mentre la produzione diminuisce, la Tari aumenta

next