Massimo Boldi recensisce una escort su Instragram“, poche parole sufficienti per attirare l’attenzione e suscitare un sorriso. Sul profilo Instagram dell’attore, che richiama alla sua pagina Facebook ufficiale, è infatti visibile la foto sexy di una bella ragazza non particolarmente vestita accompagnata da un commento: “Molto carina riservata simpatica“.

Qualcosa che in effetti somiglia per alcuni a una recensione tipica di siti di incontri e i commenti degli utenti sotto al post si muovono in questa direzione: “Cosa è, una recensione su una bacheca di put**ne” oppure “Grazie Massimo per la recensione. Hai altri tr**oni nella scuderia?“. Qualcuno si chiede anche se all’attore sia stato hackerato il profilo ma le cose in realtà sono diverse da come in molti avevano immaginato.

La ragazza ritratta nella foto postata da Boldi è in realtà Taylor Mega, modella e secondo i giornali di gossip fidanzata di Flavio Briatore. Non una escort quindi, il motivo per cui ha pubblicato lo scatto con relativo commento resta un piccolo mistero. La Mega ha commentato l’immagine con una risata e il comico aveva già espresso il suo giudizio sul profilo della modella prima di re-postarla. Stranamente il post è poi scomparso, al momento non risulta più visibile sul suo Instagram.

Qualche mese fa su twitter si era invece rivolto alla pornostar Roberta Gemma: “Mi auguro tu stia bene. Non ti sento da anni…….e gli ani passano”, con tanto di errore di battitura che avrà strappato più di un sorriso. L’attrice hard aveva risposto: “Saranno almeno 10 anni forse  ma viste le fantomatiche conclusioni di amicizie in comune meglio così, comunque tutto bene grazie ,e te?“. Boldi le aveva poi chiesto di proseguire il dialogo in privato e quel che ha detto Cipollino non è dato saperlo.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Fan Bingbing, la famosa attrice cinese: “Mi vergogno di aver evaso il fisco”. La somma sarebbe di 128 milioni di dollari

prev
Articolo Successivo

Sono 250 le persone morte “per un selfie” con un’età media di 23 anni: lo studio del Journal of Family Medicine and Primary Care

next