Un incendio forse dovuto a un corto circuito ha ucciso quasi tutti i gatti, un centinaio, ospiti del rifugio “Dimensione Animale” di Rho, alle porte di Milano. Non hanno avuto scampo gli ospiti chiusi nelle gabbie o nell’infermeria: solo in pochi sono riusciti a scappare. In salvo, invece, undici cani che vivevano in un’area più lontana dall’origine del fuoco.

Secondo i primi accertamenti dei Vigili del fuoco intervenuti sul posto, le fiamme sarebbero partite dal quadro elettrico. A dare l’allarme, verso le 7 del mattino, è stato un residente della zona, allarmato dal fumo. Il gattile, fondato negli anni ’90, era già stato distrutto da un incendio nel 2001, ed era stato riaperto in una nuova sede a sette anni di distanza. La struttura non sarà sequestrata, essendo esclusa l’ipotesi dolosa.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Incendio Pisa, fiamme ancora alte sul Monte Serra: rogo riprende a Vicopisano. Sindaco di Calci: “Governo stanzi i fondi”

next
Articolo Successivo

Miss Italia conserva il titolo: le foto hot di Carlotta Maggiorana sono compatibili con il concorso

next