Laura Pausini senza freni nel corso dei suoi concerti milanesi, che si sono svolti al Forum di Assago. Ogni sera la cantante di Solarolo ha regalato qualche “perla” ai suoi fan adulanti. La prima, che ha fatto più rumore, è stata l’insulto indirizzato a una sua ex amica (a cui a suo tempo aveva dedicato la canzone Frasi a metà): proprio durante l’esibizione sulle note della canzone si è lasciata scappare un “tro*a” di troppo, forse perché dettata dalla rabbia per la fine di un’amicizia molto importante. Solo successivamente l’artista si è scusata.

E ieri sera? Ha fatto il bis con uno sfogo (ormai sembra diventata un’abitudine). “Ogni giorno leggo e sento critiche rivolte a ogni persona, non soltanto nei confronti di quelle famose. Questo discorso riguarda tutti noi. Ma voi chi ca*zo siete? Quando ero piccola e venivo aggredita mica ero forte. Avevo paura e quindi mi nascondevo un po’. Siate voi stessi, non abbiate paura”, ha detto sul palco. Un discorso motivazionale, che ha fatto il giro del web (e che sembra una risposta a chi critica la cantante).

La Pausini non ama le critiche: strano per una cantante di quel calibro. Va bene, “anche lei è umana” come direbbe qualcuno, ma quando si è tanto esposti è normale avere fan adulanti ma anche critiche spietate. Lei, però, non lo digerisce: “Mi capita spesso di pensare e dire basta all’Italia. Sono stanca di polemiche assurde, di tutte le fake news che popolano il web, sono stanca del gossip, sono stanca di ogni cosa. Non ne posso più”, ha detto recentemente. Speriamo che faccia presto “pace” con questa paura di non essere apprezzata da tutti.