Durante la discussione del decreto cosiddetto Milleproroghe, il deputato della Lega, Alberto Ribolla, ha spiegato perché secondo il suo parere gli interventi del governo Conte su banche e bandi periferie hanno valore. E ha attaccato l’esecutivo guidato da Renzi e Gentiloni, i cui finanziamenti per le periferie, stando a Ribolla, “erano evidenti marchette“. Dura la risposta di Emanuele Fiano del Partito democratico: “Se quelle sono marchette, allora voi siete ladri e truffatori” ha detto riferendosi alla condanna del Tribunale di Genova sui fondi della Lega.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Mattarella: “Nessun cittadino al di sopra della legge. Neanche cariche pubbliche. Magistrati legittimati da Costituzione”

next
Articolo Successivo

Milleproroghe, il governo mette la fiducia alla Camera: la prima volta per esecutivo Lega-M5s. Deputati Pd occupano l’Aula

next