La battaglia nel comparto delle auto elettriche premium si accende, è proprio il caso di dirlo, con l’arrivo del nuovo sport utility Mercedes EQC, svelato dal numero uno di Daimler Dieter Zetsche durante una diretta web da Stoccolma, dopo essere stato e anticipato sui social (Twitter e Instagram, soprattutto) con diversi teaser. Si tratta del primo modello del sub-brand della Stella dedicato alla mobilità a batteria, creato per andare allo “scontro” frontale con Tesla.

Il design è naturalmente influenzato dalla presenza del pacco batterie sistemato sotto al pavimento, ma al centro stile tedesco hanno deciso di addolcire le linee arrotondandole e creare una firma luminosa esclusiva con i gruppi ottici, sia anteriori che posteriori. Per quanto riguarda l’abitacolo e gli interni, poi, una buona parte di questi è mutuata dalla nuova Classe C. Tecnologia e connettività compresa.

Per quanto riguarda la propulsione, la EQC può contare su due motori elettrici che insieme sviluppano una potenza di 300 kW e attingono energia da una batteria da 80 kWh, in grado di spingere la vettura da 0 a 100 orari in 5,1 secondi (velocità massima autolimitata di 180 km/h)e garantire un’autonomia di oltre 450 chilometri, calcolata secondo il ciclo NEDC. Il consumo è di circa 22,2 kWh ogni 100 km di percorrenza, testato in oltre 4,5 milioni di chilometri di prove su strada effettuate in ogni condizione climatica in Europa, Nord America, Africa e Asia.

Non è un caso, poi, che per la premiere sia stata scelta la capitale di uno stato nordico, particolarmente sensibile alle economie green e alla mobilità ad emissioni zero. E che Mercedes, come del resto aveva fatto Tesla, abbia annunciato l’inizio delle prevendite in Norvegia, testa di ponte per l’elettrico, dove sono stati già raccolti ben 2.000 ordini ancor prima di svelare il modello.

Come detto, nel mirino c’è soprattutto l’azienda di Elon Musk, i cui piani sono quelli di dare un impulso decisivo alle vendite già dal prossimo anno, in virtù delle 50 mila vetture Model 3 preventivate: per questo la EQC, che verrà prodotta nello stabilimento di Brema, dovrebbe essere posizionata come prezzo intorno ai 50 mila euro, ovvero molto vicina alla stessa Model 3. Ma nel 2019 la concorrenza, grazie anche a modelli analoghi firmati da Audi (e-Tron) e Bmw (Vision iNext) e alla Jaguar I-Pace, la prima ad arrivare in commercio, sarà numerosa e agguerrita. Insomma, Elon Musk non è più solo.