Un bambino di 7 anni è morto annegato mentre giocava nella piscina di un hotel a Orosei, sulla costa centro orientale della Sardegna. Il fatto è avvenuto intorno a mezzogiorno in un albergo di via Lungomare. Inutili i tentativi dei medici del 118 che per più di un’ora hanno cercato di rianimare il piccolo. Chiamati dai genitori e dai responsabili dell’hotel, i carabinieri sono arrivati sul posto per avviare gli accertamenti, raccogliere le testimonianze e ricostruire la vicenda.

Da quanto si apprende, il piccolo stava giocando con altri bambini nella piscina dell’albergo dove si trovava assieme ai genitori quando è avvenuto l’incidente. Tutti i presenti hanno aiutato il piccolo ad uscire dall’acqua mentre nel frattempo stavano arrivando i medici del 118. Le dinamiche restano ancora da chiarire, ma secondo quanto riportato sull’edizione online dell’Unione Sarda, il piccolo sarebbe rimasto incastrato in uno dei bocchettoni della piscina. La vicenda ricorda in parte l’incidente di quasi due mesi fa a Sperlonga, dove una ragazzina di 13 anni era stata trattenuta sul fondo di una piscina da un bocchettone, morendo poco dopo l’arrivo dei soccorsi.

Sostieni ilfattoquotidiano.it:
portiamo avanti insieme le battaglie in cui crediamo!

Sostenere ilfattoquotidiano.it significa permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti.

Ma anche essere parte attiva di una comunità con idee, testimonianze e partecipazione. Sostienici ora.


Grazie Peter Gomez

Sostienici ora Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Canneto sull’Oglio, donna polacca accoltella persone per strada e nel museo civico: una vittima e tre feriti

next
Articolo Successivo

Vibo Valentia, mediatore culturale ucciso: arrestati padre e figlio

next