Con 58.73 metri Daisy Osakue vola in finale nel lancio del disco femminile agli Europei di Berlino. Un qualifica che ha il sapore della rivincita per l’atleta azzurra di origini senagalesi che nelle scorse settimana è stata al centro delle cronache per essere stata colpita da un lancio di uova a Moncalieri. Daisy è stata in forse fino all’ultimo a causa della cura di cortisone a cui è stata sottoposta e che avrebbe potuto impedirle di partecipare agli Europei. “È la ciliegina sulla torta che mi serviva per dimenticare quello che è accaduto. È bellissimo”, ha commentato la ragazza.

Daisy non si è mai demoralizzata e nonostante la ferita all’occhio e i dubbi sulla sua ammissione ha sempre creduto nella sua partecipazione alle gare di Berlino. L’atleta azzurra oggi ha lanciato il disco a 58.73 metri al secondo tentativo. Così si è qualificata per la finale del disco del lancio femminile: “Un sogno“, per lei. “Mi sentivo bene. Il mio campionato europeo è iniziato alla grande e non vedo l’ora di divertirmi e di farvi divertire”, ha aggiunto la discobola azzurra.