Otto anni dopo la messa in onda dell’ultima stagione del popolare telefilm Lost, l’attrice Evangeline Lilly, interprete di Kate Austen, ha rivelato alcuni episodi traumatici da lei vissuti durante le riprese. “Durante la terza stagione ho avuto una brutta esperienza sul set, quando mi hanno praticamente messa alle strette per fare una scena parzialmente nuda e sentii di non aver alcuna scelta. Ero mortificata e stavo tremando quando abbiamo finito. Stavo piangendo” ha raccontato in un episodio del podcast The Lost Boys.

L’attrice ha continuato ricordando che quell’episodio non è stato un incidente isolato e che durante la produzione della quarta stagione le hanno scritto un’altra scena di nudo: ” Durante la quarta stagione è arrivata un’altra scena in cui Kate si spogliava, e ho lottato duramente affinché fossi in controllo di quella scena. E ho fallito nuovamente. Tiravo i copioni in aria quando li leggevo, perché trovavo frustrante l’autonomia in continua riduzione che aveva, e anche la sua storia andava sempre più assottigliandosi”. Da qui lo scontro con la produzione: “Ho detto: ‘Basta. Potete scrivere quello che volete, io non lo farò. Non mi toglierò mai più i vestiti in questa serie’. E così è stato”.

Evangeline ha anche ricordato un confronto diretto con gli autori ed i produttori riguardo le motivazioni del suo personaggio, soprattutto l’“insopportabile” storyline attorno al triangolo amoroso con Jack (Matthew Fox) e Sawyer (Josh Holloway): “All’inizio lei era un tipa interessante, e poi man mano che lo show è andato avanti, è diventata sempre più prevedibile ed insopportabile. Mi è sembrato che passasse dall’essere anonima – con una sua storia, un percorso e degli obiettivi – ad essere una che dà la caccia agli uomini per tutta l’isola e che mi irritava da morire” ha detto.

Lost è andata in onda per sei stagioni, dal 2004 al 2010, ed è una delle serie tv fantascentifiche ritenute migliori di sempre, che ha lanciato la carriera dell’attrice Evangeline Lilly che, dopo il ruolo di Kate Austen, è diventata la star del film Lo Hobbit. “Non è che ho qualcosa contro le scene di nudo, ma non riuscirei ad essere a mio agio e sentirmi sicura. Ora mi sento fortunata perché sono in una posizione privilegiata e posso impormi. Per una donna però è molto difficile affrontare l’industria” ha spiegato.