Nei primi anni 2000 l’amore tra Elisabetta Canalis e Bobo Vieri campeggiava su tutti i giornali di gossip e spopolava sul piccolo schermo. La velina per eccellenza di Striscia la notizia e il calciatore famoso che ai tempi militava nell’Inter, una relazione proseguita per quattro lunghi anni. Oggi le loro vite procedono su binari differenti, la showgirl il prossimo 12 settembre spegnerà quaranta candeline in compagnia del marito Brian Perri e della piccola Skyler Eva (3 anni). Vive a Los Angeles e continua la sua carriera in tv, reciterà prossimamente al fianco di Gianni Morandi ne L’Isola di Pietro su Canale 5.

Bobo è felice lontano dai campi di calcio con un’altra velina, Costanza Caracciolo, e molto presto diventerà papà: “Quando l’ho chiamato per fargli le congratulazioni mi è venuto da piangere, ma con il sorriso, felice, come succede solo con le persone che a dispetto del tempo che passa rimangono importanti”, ha dichiarato Elisabetta in un’intervista a Vanity Fair. La loro storia aveva avuto molti alti e bassi anche per colpa dei continui tradimenti dell’ex calciatore, come la stessa showgirl aveva rivelato pochi mesi fa: “Era uno molto allegro, diciamo, molto esuberante e molto sensibile al fascino femminile. Mi tradiva in continuazione, però non era molto bravo a nasconderlo. Credo di averlo scoperto sempre, o quasi sempre. Comunque, a dire la verità, qualche schiaffo se l’è preso.”

Dal 2013 però nella sua vita c’è il chirugo Brian Perri conosciuto durante una cerimonia charity all’ambasciata italiana di Washington:  “Ero tutta incordata. “Mi ci vorrebbe un massaggio”, buttai lì alla mia agente. Lei: “Ti ci vorrebbe Brian, massimo esperto di spine surgery“. “Non esageriamo”. E mi fa vedere una sua foto. “Che figo”, pensai. Da lì ho fatto di tutto per conoscerlo e mettermici insieme”. E sempre a Vanity Fair ha parlato della piccola Skyler Eva, un regalo che le ha cambiato la vita: “L’ho cercata, femmina com’è. La sto crescendo selvaggia, non l’ho mai tirata su da un pavimento, neanche quando era più piccolina.”