È stato assalito da uno sciame di api ed è morto per shock anafilattico. È accaduto a Trinitapoli, comune pugliese in provincia di Barletta-Andria-Trani, dove un 45enne di nazionalità romena, secondo le prime ricostruzioni, si trovava in campagna quando è stato assalito dagli insetti e nel tentativo di liberarsi sarebbe caduto battendo la testa.

È stato ritrovato dai familiari che si erano mossi alla sua ricerca preoccupati per non averlo visto rientrare domenica sera. Quando è stato ritrovato, l’uomo – già morto – era riverso al suolo con le api che erano ancora sul suo corpo.

L’uomo presentava delle ferite alla testa e per questo inizialmente si ipotizzava che fosse stato ucciso da una persona al termine di una lite. Ma i 30 pungiglioni di api sparsi su tutto il corpo, soprattutto sul collo e sulle orecchie non lasciano ombra di dubbio sulla causa del decesso. Sul posto sono intervenuti i carabinieri e sul cadavere sarà compiuta l’autopsia per accertare le cause del decesso e capire se l’uomo avesse problemi di allergie.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: se credi nelle nostre battaglie, combatti con noi!

Sostenere ilfattoquotidiano.it vuol dire due cose: permetterci di continuare a pubblicare un giornale online ricco di notizie e approfondimenti, gratuito per tutti. Ma anche essere parte attiva di una comunità e fare la propria parte per portare avanti insieme le battaglie in cui crediamo con idee, testimonianze e partecipazione. Il tuo contributo è fondamentale. Sostieni ora

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Migranti, sbarco dei 450 a Pozzallo: ora i ricollocamenti. Anche l’Irlanda disponibile: ne accoglierà 20

next
Articolo Successivo

Roma, festa con sfregio a Campo de’ Fiori: i tifosi francesi si tuffano per celebrare il mondiale e imbrattano la fontana

next