È stato arrestato ieri, a Roma, il molestatore della ragazza che qualche giorno fa denunciò la violenza in una lettere pubblicata sul Corriere della Sera. Colto in flagranza di reato, ha molestato in pieno giorno diverse turiste in via del Corso, nel centro della capitale. L’uomo è accusato di una serie di reati a sfondo sessuale: secondo gli inquirenti sarebbero almeno sei gli episodi di violenza di cui è responsabile. Il provvedimento è stato chiesto dal procuratore aggiunto Maria Monteleone che ha delegato le indagini al pm Stefano Pizza. Al gip è stata chiesta anche un’ordinanza di custodia cautelare.

La lettera di testimonianza della vittima si è rivelata di fondamentale aiuto per raggiungere all’identificazione dell’uomo: un cittadino italiano di 44 anni, “mingherlino, che non destava sospetti”. Le modalità con cui svolgevano le aggressioni sembrerebbero essere sempre le stesse. Dopo aver bloccato la vittima, aggredendola all’improvviso, la molestava palesemente. Le dichiarazioni pubblicate dalla vittima hanno colpito i lettori anche per la totale indifferenza, denunciata dalla ragazza, delle persone che erano nella zona in cui si è svolta l’aggressione.