Arcelor-Mittal conferma i 4000 esuberi e dopo la giornata d’incontri, prima con i sindacati e poi con l’acquirente indiano, il ministro Luigi Di Maio è tutt’altro che soddisfatto. “abbiamo letto le 23.000 pagine e al momento il piano ambientale non è soddisfacente, aspettiamo proposte, consapevoli – e su questo do ragione ai sindacati che i tempi sono strettissimi. Noi siamo molto esigenti e sul piano occupazionale da Mittal ci attendiamo qualche passo in avanti”

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Pd, all’assemblea regionale dei dem in Sardegna non torna il numero legale. Urla e spintoni tra Soru, Lai e Marroccu

next
Articolo Successivo

Decreto dignità, Di Maio: “Reintroduzione voucher? Faremo muro contro lo sfruttamento dei giovani”

next