Alessandro Di Battista, in viaggio negli Stati Uniti con la compagna e il figlio, ha rotto il silenzio sulla vicenda Aquarius e sulla gestione del governo M5s-Lega dei flussi migratori. In un video pubblicato su Facebook, alle domande dei presenti che gli chiedono di esprimere la sua opinione, risponde: “Sono d’accordo con Toninelli (ministro delle Infrastrutture, ndr). Quella intrapresa dall’esecutivo è l’unica strada possibile. E sono convinto che non si tratti di razzismo“.

Oggi in Edicola - Ricevi ogni mattina alle 7.00 le notizie e gli approfondimenti del giorno. Solo per gli abbonati.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Governo, nominati 45 tra viceministri e sottosegretari: Castelli e Garavaglia al Mef. Crimi all’Editoria. Dentro anche Siri

next
Articolo Successivo

Aquarius, Di Battista: “Futuro africani è in Africa”. Poi se la prende con la sinistra: “Perché nessuna indignazione prima?”

next