“Non abbiamo nulla a che fare con questa vicenda. E anche se Matteo Salvini mi piace, ha sbagliato: deve smetterla di fare dichiarazioni provocatorie“. L’ambasciatrice maltese in Italia, Vanessa Frazier, è intervenuta sul caso della nave Aquarius, che ha a bordo oltre 600 migranti, e il ministro dell’Interno non vuole far attraccare in Italia.

Raggiunta telefonicamente da The Post Internazionale, la diplomatica spiega che “l’operazione SAR (search and rescue, ndr) nel Mediterraneo, come diffuso dal comunicato del ministero dell’Interno e della Sicurezza nazionale maltese (…) è avvenuta nella SAR libica coordinata dal centro RCC di Roma. Per cui è assolutamente escluso che i migranti debbano essere sbarcati a Malta”.

Secondo Frazier, lo sbarco deve avvenire “in Libia, Tunisia o a Lampedusa” perché “il centro di coordinamento per il salvataggio di Malta non ha la competenza, e non è neanche l’autorità di coordinamento” del soccorso. Si tratta, spiega, di “una questione di principio, una battaglia vera e propria di principio, poiché Malta non è in assoluto contraria all’accoglienza dei migranti, ma è necessario che vengano rispettate le regole, sempre”.

Poi risponde a Salvini che “mi piace” e con il quale “siamo molto in linea con la questione migranti”, ma “questa volta ha sbagliato: la deve smettere di fare dichiarazioni forti e provocatorie come questa. Non c’entra nulla ora che Malta accolga i 629 migranti soccorsi a bordo di nave Aquarius, pena la chiusura dei porti italiani“.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili

SALVIMAIO

di Andrea Scanzi 12€ Acquista
Articolo Precedente

Aquarius, da Napoli a Palermo i sindaci contro Salvini: “I nostri porti sono aperti. È senza cuore e viola le norme”

next