È stata una decisione soffertissima. Ma se fossi andata avanti sarei certamente scoppiata. Quello che è successo a Fabrizio Frizzi mi ha fatto pensare tanto. Lui che adorava sua figlia Stella e che se ne è andato così precocemente. Dovevo davvero fermarmi e spostare le mie priorità, ed è stata la pancia a dirmelo. Le ho dato retta”. A parlare così è Antonella Clerici che al settimanale Oggi racconta il percorso che l’ha portata a dire addio a La prova del cuoco dopo 18 anni.

“Sono 32 anni che lavoro in Rai, correndo sempre – aggiunge ancora Antonella – una vita tranquilla non l’ho mai fatta, tantomeno normale. È arrivato il momento di consolidare quello che ho costruito e a 54 anni mi voglio godere le piccole cose. Certamente anche quelle grandi, come mia figlia e Vittorio“. Antonella parla del suo compagno, e di quella che è una scelta fatta anche per amore. Ma la conduttrice non si ferma del tutto, anzi tornerà il prossimo autunno con Portobello: “Mi confronterò con un mito, Enzo Tortora. Non è semplice, lo so. La televisione è cambiata, quegli ascolti sono impossibili, perché a cambiare è stato il nostro mondo… Io sono diversa da Tortora, lui era tagliente nella sua ironia, io sono autoironica, ma farò il mio, nel rispetto della sua figura“.