“Un governo LegaCinque Stelle? È destinato a durare molto, forse persino un’intera legislatura”. L’ex direttore del Corriere Paolo Mieli è ospite al circolo Fuori Orario di Taneto di Gattatico per discutere, insieme ad Antonio Padellaro, della “Strana coppia al governo”. “È ancora presto per giudicare Giuseppe Conte. E il primo presidente del Consiglio a cui capita che nell’atto stesso di essere scelto, la prima cosa che deve fare è affrontare una rogna. Se il governo nascerà sarà un giudizio positivo su di lui”. E sulla telefonata di ieri di Macron a Giuseppe Conte: “È un segno positivo, così cerca di rafforzarne l’immagine e aiutare il governo a mettersi in sella, cosa che conviene a tutti, non solo all’Italia”.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Festa del Fatto, Roberti: “Programma M5s-Lega? Misure condivisibili su anticorruzione. Bene l’agente sotto copertura”

next
Articolo Successivo

Governo M5s-Lega, Padoan: “Il problema non è Savona, ma punti del Contratto su Ue e piano B per uscire dall’euro”

next