È quasi fatta per Carlo Ancelotti. Dopo il vertice di martedì a Roma con Aurelio De Laurentiis, durato oltre tre ore, l’ex allenatore del Bayern è vicinissimo a firmare per il Napoli. Un’accelerazione improvvisa nella trattativa, che sembra portare verso un biennale da 6,5 milioni l’anno con opzione sul terzo anno per Ancelotti, che da giorni era dato in pole per sostituire il partente Maurizio Sarri.

Una proposta che sembrerebbe soddisfare le richieste del tecnico, che vorrebbe inserire anche una clausola rescissoria (circa 5 o 6 milioni di euro). Ancelotti avrebbe anche chiesto rassicurazioni per il progetto futuro e la conferma di gran parte dei top player della squadra come Koulibaly, Insigne, Albiol, Callejon e Milik, tutti molti graditi al tecnico di Reggiolo. Oggi potrebbe quindi anche arrivare il contestuale esonero di Sarri, a quel punto libero di firmare per un altro club, Zenit in primis o Chelsea in seconda battuta.

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Milan, Uefa dice no al patteggiamento per i conti in rosso: la società rischia l’esclusione dall’Europa League

next