Nove maggio, ripeteva la prima canzone. E il 9 maggio alla fine è stato il primo concerto di Liberato nella sua città dopo alcune sporadiche apparizioni iniziate sul palco del MiAmi Festival. Napoli si prepara per il live gratuito del misterioso rapper che la scorsa settimana aveva annunciato la data nella sua città, alle 20, sul lungomare.

La location scelta è la Rotonda Diaz, dove all’inizio dello show è prevista l’esibizione di una band spalla seguita dall’arrivo sul palco del cantante. Mascherato, ovviamente. E probabilmente, così si vocifera, accompagnato da altre tre persone vestite allo stesso modo e anche loro con il volto coperto per non svelare l’identità del vero Liberato.

A partire dal febbraio 2017, il rapper ha pubblicato su Youtube diversi single accompagnato da video curati ed efficaci, oltre che interconnessi, raccogliendo milioni di visualizzazioni e apprezzamento per i beat e i testi rigorosamente in dialetto napoletano da Nove Maggio a Je te voglio bene assaje. Una contaminazione di neomelodico e scena americana che ha riscosso un successo immediato.

La scorsa settimana, le ultime due pubblicazioni nel giro di poche ore. Poi l’annuncio del concerto, al quale potranno partecipare – almeno nell’area allestita – al massimo 6mila persone. Ma è altamente probabile che il numero lieviti al di fuori della zona transennata. E il cantante è pronto a stupire ancora con un’uscita di scena da vera star.