L’esito della direzione del Pd non è stato brillante, nonostante qualche passo avanti.

Ho profondo rispetto, da militante, per l’organo di direzione del mio partito. Ma il Pd aveva il dovere di posare l’orecchio su un campo, quello della sinistra, attraverso l’iniziativa politica e il dialogo con i 5stelle. Che non implica un governo insieme. Ci siamo rimessi, ancora una volta, all’iniziativa del Capo dello Stato – fortunatamente abbiamo una guida così autorevole – perché incapaci di sbrogliare la matassa. Così la democrazia parlamentare, in cui i partiti dovrebbero svolgere un ruolo propositivo, si inginocchia. Ed il prossimo governo, anziché guardare al domani e quindi alla mia generazione, potrà guardare all’immediato per bloccare l’aumento dell’Iva. O al massimo una legge elettorale.

Sono passati due mesi ed ancora non abbiamo ripensato alla nostra identità, prendendo atto che serve una eresia. Nel frattempo il Paese è lì, con una classe media frantumata che ha perso la propria centralità. Purtroppo nulla cambia, se continuiamo ad occuparci di calcoli elettorali. Le emergenze sono troppe e tragiche, poiché sfibrano il tessuto sociale. La sinistra ed i suoi corpi intermedi sono tali se si scagliano, da anticorpi quali sono, contro ciò che sembra difficile cambiare.

La palla al piede del Sud, soprattutto nelle nostre aree interne, è il familismo amorale, avverso allo spirito di comunità e disposto a cooperare solo per un tornaconto personale. Sia in politica, con i partiti usati come ascensori sociali familiari, sia nei paesini, ormai isolette a loro volta divisi in un perenne gioco delle tre carte. E i problemi sono sempre lì: l’allarme salute con il tasso dei tumori che aumenta nell’indifferenza generale ed un tessuto produttivo inesistente, al servizio di pochi. E se si parlasse di mutualità? Che rivendichi salario minimo e welfare comune, sulla base di bisogni sociali locali. E sulla corruzione? Una parola andrebbe spesa. Si può e si deve, altrimenti quel progetto riformista perde il proprio senso.

Direi: #risePd