E’ arrivata la primavera, e con lei i primi caldi. E’ importante dunque adeguare le nostre auto alle temperature più alte, a cominciare dalle gomme. Sono infatti scadute il 15 aprile le ordinanze riguardo l’obbligo di circolazione con pneumatici invernali (o, in alternativa, con catene a bordo), e sarebbe dunque ora di sostituire le gomme termiche (che si riprenderanno il 15 novembre) con quelle estive.

Potrebbe sembrare una cosa di secondaria importanza, ma la differenza tra mescole di diversi pneumatici è fondamentale. E oltre a far consumare (e dunque inquinare) di meno contribuisce, ad esempio, a ridurre gli spazi di frenata fino al 20%. Aumentando perciò il controllo e dunque la sicurezza sulla strada.

“E’ sempre bene circolare con pneumatici idonei e specifici per il periodo stagionale di riferimento”- afferma Fabio Bertolotti, Direttore di Assogomma – “Così facendo si circola più sicuri e si ottimizzano i consumi di carburante e dei pneumatici stessi. Adesso è arrivato il momento di ripristinare il treno di gomme estive”.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Usa, duemila dollari al mese (almeno) e guidi tutte le Bmw che vuoi

prev
Articolo Successivo

Vacanze Sicure, partono i controlli della Polstrada sui pneumatici delle auto – FOTO

next