“Due anni fa ci lasciava Gianroberto”. Beppe Grillo ha ricordato con la foto storica che lo ritrae con Gianroberto Casaleggio e un aneddoto la morte del cofondatore del Movimento 5 stelle, avvenuta il 12 aprile 2016. “In questa foto fatta a casa mia”, si legge nel post pubblicato su Facebook, “sembra che noi stessimo progettando il futuro del mondo, invece stavamo facendo una discussione serissima su un film di fantascienza che si chiamava ‘L’invasione degli ultra corpi’, alieni scesi sulla terra che clonavano il genere umano. Io sostenevo che fosse già successo negli anni 40, perché due ne avevo io come vicini di casa! Mentre lui sosteneva che non ce l’avrebbero mai fatta a clonare tutto il genere umano perché lui era oltre l’ultracorpo. Avevi ragione tu Gian! Sei sempre stato oltre!”.

La morte di Casaleggio è stato uno spartiacque molto significativo per il Movimento che, da quel giorno, ha cambiato molto nella sua forma e struttura. E sono tanti i parlamentari e semplici attivisti che oggi hanno scelto di ricordarlo sui social network. “Ricordo benissimo il momento in cui mi arrivò la telefonata che mi comunicava il trapasso”, ha scritto su Twitter il senatore Nicola Morra. “È stato un visionario, capace di sognare. Ed il suo sogno, inizialmente ritenuto un’utopia, si sta sempre più realizzando”. La vicepresidente M5s del Senato Paola Taverna invece, su Facebook, ha commentato: “Continuiamo a portare avanti le parole e le idee di un luminare, genio indiscusso del nostro Paese”. L’8 aprile scorso a Ivrea l’associazione Gianroberto Casaleggio ha organizzato la seconda edizione del convegno Sum#02 proprio in memoria del cofondatore M5s.