Carolyn Smith è una donna tosta e da due anni combatte con forza una battaglia contro il cancro al seno. “Il tumore è lo stesso dell’altra volta, un po’ più a sinistra e un po’ più in alto, ma è proprio lui. Nonostante abbia fatto la mastectomia al seno sinistro qualche cellula è sfuggita, ma questa volta io e Ivy le uccidiamo tutte!“, ha raccontato la presidente di giuria di Ballando con le Stelle al settimanale Chi.

Ma chi è Ivy? E’ la macchina per la chemioterapia: così la chiama Carolyn ogni venerdì, quando “la incontra” per la seduta settimanale. La coreografa racconta di stare abbastanza bene: “Il momento critico è passato”, dice. E quello che prova lo scrive in un diario: “Così magari scrivo un altro libro (sulla malattia ha scritto Ho ballato con uno sconosciuto, edito da HarperCollins, ndr) – dice – All’inizio ho pensato che avrei potuto dare voce a chi l’aveva un pochino più fragile tra quelle che io chiamo le mie “colleghe di vita”. Poi, man mano, mi sono resa conto che parlane aiutava tanto anche me, perché più parli di una cosa che ti fa paura, più perde forza”. Un grande rammarico, Carolyn ce l’ha: “Non sopporto quando mi trattano da malata o mi evitano. Ho perso molti amici e allievi da quando ho parlato del mio tumore, forse pensavano che fossi contagiosa o magari non sapevano che dirmi perché gli facevo tristezza… E questo fa capire come il cancro sia ancora un tabù. E invece bisogna parlarne, per dire che è una malattia dalla quale si può guarire”.