“Disgustoso e orribile… questo giovane palestinese viene ucciso a sangue freddo dai cecchini israeliani nei pressi del confine di Gaza durante la giornata di protesta pacifica. Ero lì, non stavamo facendo niente e ci hanno sparato addosso”. Questa la testimonianza che, su twitter, accompagna un video emblematico del livello raggiunto dagli scontri che si stanno consumando sul confine della Striscia di Gaza: un giovane, intento a recuperare un copertone è stato centrato e ucciso dal colpo esploso da un cecchino.

L’esercito israeliano ha confermato che i soldati hanno aperto il fuoco contro “i principali istigatori”, nell’ambito dell’operazione contro la protesta palestinese al confine della Striscia di Gaza. Lo riferisce Times of Israele. Secondo i media, l’esercito ha schierato fra le sue forze oltre 100 cecchini.

close

Prima di continuare

Se sei qui è evidente che apprezzi il nostro giornalismo. Come sai un numero sempre più grande di persone legge Ilfattoquotidiano.it senza dover pagare nulla. L’abbiamo deciso perché siamo convinti che tutti i cittadini debbano poter ricevere un’informazione libera ed indipendente.

Purtroppo il tipo di giornalismo che cerchiamo di offrirti richiede tempo e molto denaro. I ricavi della pubblicità ci aiutano a pagare tutti i collaboratori necessari per garantire sempre lo standard di informazione che amiamo, ma non sono sufficienti per coprire i costi de ilfattoquotidiano.it.

Se ci leggi e ti piace quello che leggi puoi aiutarci a continuare il nostro lavoro per il prezzo di un cappuccino alla settimana.

Grazie,
Peter Gomez

Articolo Precedente

Londra Stansted, il bus navetta prende fuoco davanti al terminal. Paura all’aeroporto delle low-cost

prev
Articolo Successivo

Italiani scomparsi in Messico, il legale delle famiglie: “Sono ancora vivi. Chiediamo invio di investigatori italiani”

next