La seconda puntata di Ballando con le stelle si è ritrovata contro una puntata particolarmente battagliera di C’è posta per te, che ha avuto come protagonista di una storia il volto Rai Luciana Littizzetto. Ma Milly Carlucci si è inventata un trucchetto non da poco: ha deciso di “scorporare” la prima parte del programma, quella in contemporanea alla “busta acchiappa-share” di Maria De Filippi, dal resto della trasmissione. Così lo spazio “Ballando… tutti in pista”, considerata una sorta di anteprima, è durato fino a poco prima delle 22. Praticamente un’ora e mezzo di anteprima che non farà media con il programma vero e proprio. Un tecnicismo forse da addetti ai lavori per scongiurare la concorrenza della comica torinese: con questo “trucchetto” la tv pubblica rincorre quella privata.

Ma veniamo alla gara. Ancora una volta la coppia maschile è stata protagonista e ha spaccato in due la giuria. Giovanni Ciacci e Raimondo Todaro hanno proposto un boogie, non gradito dal giudice Ivan Zazzaroni: “Non riesco a valutare questa esibizione, forse non lo voto neanche, non mi sembra la stessa gara”, ha detto prima di assegnare loro uno zero tremendo. Ha cercato di compensare Fabio Canino, dalla loro parte, con un incoraggiante dieci. Male, secondo la giuria, Eleonora Giorgi (ha chiuso con un punteggio totale di 8, considerando i dieci punti di penalità ereditati dalla precedente puntata). Molto bene, e ancora una volta in prima posizione, Gessica Notaro. Lo spareggio finale si è consumato tra Don Diamond e Stefania Rocca, con l’eliminazione dell’attore di Beautiful.