Della fine della loro storia d’amore e di una ipotesi di riappacificazione si è parlato a lungo sulle pagine di spettacolo e gossip. A mettere la parola “fine” al giro di rumors è Anna Tatangelo che racconta come stanno le cose con Gigi D’Alessio a Vanity Fair. “Gigi e io non siamo tornati insieme – racconta  – All’inizio della nostra storia, quando mi hanno dato della sfascia-famiglie, della ruba-uomini, e tutti sparavano su di me nonostante proprio tutti sapessero che venivo “dopo” una storia già finita, pensavo che la scelta migliore fosse restare in silenzio. Per rispetto degli altri: Gigi, l’ex moglie, i figli. Ma adesso non ho più 18 anni, non sono più una ragazzina, e a 31 parlo. Perché se è vero che il tempo risponde al nostro posto, le bugie non mi stanno più bene: sono stanca di avere voci addosso”.

“Litigavamo sempre più spesso, eravamo finiti ad andare a letto senza più dirci una parola, senza più darci neanche la buonanotte – aggiunge ancora – E poi per il rumore. Gigi è il classico napoletano che vuole tutti intorno. Il salone era sempre pieno di gente. Cucinavo per 20-30 persone ma alla fine ho memoria di una sola vacanza veramente nostra, a Dubai, e le pizze mangiate a due si contano sulle dita di una mano. Così un giorno gli ho detto: “Vogliamo allontanarci un attimo e capire? Me ne vado”. E lui non mi ha fermata” racconta, e aggiunge di vivere da sola a Roma con il figlio.

Ipotesi di riavvicinamento, quindi, lontana o impossibile? “Non voglio più essere una donna scontata dentro una casa. Per una ripartenza ci sarebbero delle condizioni...”, spiega la Tantangelo che aggiunge: “Ci lega un bambino e un grande sentimento. Mi fa piacere che continui a parlare bene di me… Però i desideri che è andato a raccontare in tv avrei preferito sentirmeli dire in faccia”, ha detto riferendosi a una dichiarazione di Gigi nella quale il cantante diceva di “voler invecchiare con lei”.