Nel corso di Fratelli di Crozza in onda questa sera sul Nove, Maurizio Crozza dopo aver interpretato nei panni di Sting una personalissima  rivisitazione di “Laura non c’è” di Nek, mostra in diretta ai telespettatori il videomessaggio in italiano ricevuto nei giorni scorsi  dalla star internazionale che ha ringraziato con grande ironia l’artista genovese:  “Ciao Maurizio, ogni settimana mi rompi le balle per il mio cattivo italiano e certamente hai ragione, ti ringrazio! Ma soprattutto ti ringrazio perché tutte le volte che canti una mia canzone io vengo pagato una tonnellata di soldi. Quindi Maurizio, ancora una volta grazie”. Subito non si è fatta mancare la risposta di Crozza che ha così scherzato: “Grandissimo Sting! Un grande senso dell’ironia… un po’ venale, ma simpatico! Però perdonami, io stasera ho cantato una canzone di  Nek, quindi la paccata di soldi se la becca lui. Ciao Gordon… perché io lo chiamo per nome, il vecchio Gordon Sumner… ti aspetto qui!” Live streaming, episodi completi e clip extra su Dplay.com

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te

In questi tempi difficili e straordinari, è fondamentale garantire un'informazione di qualità. Per noi de ilfattoquotidiano.it gli unici padroni sono i lettori. A differenza di altri, vogliamo offrire un giornalismo aperto a tutti, senza paywall. Il tuo contributo è fondamentale per permetterci di farlo. Diventa anche tu Sostenitore

Grazie, Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Crozza-Berlusconi sempre più confuso sul suo ruolo da “regista” del centrodestra

next
Articolo Successivo

Elezioni, l’analisi della sconfitta di Crozza-Minniti: “Tutta colpa marcia di Renzi”

next