Luigi Di Maio batte Vittorio Sgarbi con il 63,4 per cento delle preferenze nel collegio Camera di Acerra. Tra le sfide dirette più significative nei collegi uninominali c’era quella tra il leader M5s e Sgarbi, che correva per il centrodestra e si è fermato al 20,3 per cento. Non arriva al 12 per cento il candidato dem Antonio Falcone.

Il primo commento di Sgarbi, intervistato da Porta a porta è stato: “Questo non è un collegio. E’ un territorio di disperati che danno i voti a un personaggetto che non sa neanche guidare”. Di lui, in campagna elettorale, aveva parlato anche Silvio Berlusconi che, intervistato da Matrix, aveva detto: “Sgarbi farebbe bene ai Beni culturali solo che va calmato un pò. Io gli ho consigliato delle supposte… Non vorrei che poi iniziasse a dire a tutti che sono delle ‘capre'”.