Quando mancano pochi giorni all’annuncio della squadra di governo M5s, l’ex calciatore della Juventus e della nazionale campione del mondo 1982 Claudio Gentile ha confermato di aver ricevuto la proposta di fare il ministro dello Sport e di aver rifiutato. “Non ho accettato”, si legge in un post pubblicato sul Blog delle Stelle, “non certo perché non mi ritrovo nelle posizioni del Movimento 5 stelle, ma perché sono uno sportivo e tale voglio restare. Molto umilmente penso di non essere la persona adatta per ricoprire quel ruolo”.

Gentile, dopo aver detto che “alcune sue frasi sono state travisate dai media”, ha anche aggiunto: “Per quanto riguarda Luigi Di Maio, ho parlato con lui e l’ho trovato molto preparato e molto serio nello svolgimento del ruolo che ricopre e la sua proposta mi ha onorato. E’ bello che si pensi a persone estranee alle logiche dei partiti e delle spartizioni delle poltrone e sono convinto che troveranno le persone adatte per i ruoli di governo”. Gentile ha anche detto che voterà M5s: “Il motivo è semplice”, ha concluso, “penso che siano gli unici in grado di fermare la corruzione e far partire il cambiamento del Paese. Con il gioco di squadra ci riusciranno. Io nel mio piccolo spero di poter contribuire e ognuno di noi ha la possibilità di partecipare e scegliere il cambiamento. E’ ora di partire in contropiede”.

Il Fatto di Domani - Ogni sera il punto della giornata con le notizie più importanti pubblicate sul Fatto.

ISCRIVITI

Sostieni ilfattoquotidiano.it: mai come in questo momento abbiamo bisogno di te.

In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a ilfattoquotidiano.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, pari al prezzo di un cappuccino alla settimana, fondamentale per il nostro lavoro.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie Peter Gomez

ilFattoquotidiano.it
Sostieni adesso Pagamenti disponibili
Articolo Precedente

Boschi candidata a Bolzano, il Pd rischia di perdere elettori se esclude i locali

next
Articolo Successivo

Elezioni, La Russa (FdI) vs Fioroni (Pd): “Centri Sociali? Antifascisti da operetta, votano per voi”. “Dici balle”

next