Lo scambio di vedute nel consiglio comunale di Bussolengo (Verona) termina nel peggiore dei modi. Il clima è teso, come spesso accade nei dibattiti politici che partono da punti di vista opposti, ma le accuse si fanno taglienti, fino a quando il consigliere Tiziano Ferrari (Lista civica di maggioranza) risponde all’accusa di Barbara Setti (M5S) si essersi piegato a 90 gradi davanti alla regina. La risposta non è per nulla elegante: “Per natura, a 90 gradi ci si mette lei consigliera!”.

La battuta non cade nel vuoto e nel proseguo del consiglio Ferrari viene invitato da più parti a fare ammenda.